sabato 30 ottobre 2010

TORTA ALLA PANNA



Torta alla Panna
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Continua l’allenamento con le torte, una nuova sfida, nuova ricetta e diversi gli stampi; questo è il risultato.


Ingredienti
300 gr di zucchero
200 g di burro
250 g di panna liquida
300 g di farina “00”
100 g di farina Magica Lo Conte  Favola - o Fecola di patate
50 g di Maizena
1 bustina di lievito per dolci Bertolini
3 uova
3 g di sale


Ho miscelato le tre farine e unito il sale.

Per impastare ho usato il Kichenaid Artisan.

Ho diviso l’impasto in due diversi stampi, uno per ciambella e uno con i bordi più alti.


Procedimento

Togliere dal frigorifero il burro circa 10/15 minuti prima di usarlo, sbattere il burro e lo zucchero fino a quando diventerà come una bella crema bianca.

Aggiungere la panna liquida e parte della farina alternandoli: un pochino di panna, fatta scendere a filo, e un cucchiaio di farina, non tutto insieme altrimenti tende a raggrumarsi.

Ora aggiungere le uova, uno alla volta, curando che ognuno sia ben incorporato prima di mettere il successivo, lavorare insieme alcuni minuti con il mixer a velocità 2 e continuare per alcuni minuti.

Incorporare la restante farina, a cucchiaiate, unire il lievito e lasciare che l’impasto si uniformi bene.

Lavorare a velocità bassa per circa 10 minuti.

Torta alla Panna
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Ungere la teglia e infarinare bene anche i bordi (cresce molto in altezza) e distribuire ben il composto nella tortiera.


Torta alla Panna
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Preriscaldare il forno (statico e griglia in posizione mediana) a 160 °C. Per la cottura cosiderare che: per la teglia piccola da ciambella sono occorsi 55 minuti, mentre per la teglia alta sono occorsi 80 minuti.



Tag: Torta, Dolci, Panna liquida, Dessert
        Cake, Creem, Cake Desserts

Stampa la ricetta

venerdì 29 ottobre 2010

LINGUINE AL SALMONE


Linguine al Salmone
http://cucinainmusica.blogspot.com/


Questa ricetta ci ricorda una vacanza al Lago di Garda, a Bardolino, è stata una bellissima vacanza; abbiamo alloggiato in un grazioso Hotel di cui al momento non ricordo il nome (era il lontano 1980), proprio di fronte al lago.

Era il mese di Agosto, e abbiamo passato qui le nostre ferie, l’occasione è stata quella di festeggiare degnamente il compleanno “sempre un pochino itinerante” di Horas.

E’ in questo luogo che un giovane e promettente Chef, che aveva fatto la sua scuola di cucina in Svizzera, ci ha proposto un menù sfizioso e innovativo, a base di pesce, per festeggiare, come si deve, il compleanno.



Ed ecco la ricetta che abbiamo gustato in quell’occasione.

Ingredienti calcolati per 3 persone (noi):
240 gr di Linguine (noi usiamo le De Cecco N. 7)
100 gr di salmone affumicato
1 scalogno piccolo
1 pizzico di Dragoncello
1 confezione da 200 gr di panna da cucina
1 confezione da 50 gr di uova di lompo nere o rosse (io uso Sal Sea Food) oppure caviale

condimento:
1 cucchiaio di Olio extravergine d’oliva
1 noce di burro
sale e pepe


Procedimento
In una padella soffriggere lo scalogno tritato finemente usando i due condimenti insieme, aggiungere il dragoncello e, appena incomincia a dorare, unire il salmone, che abbiamo fatto a pezzettini, e cuocere solo per pochi secondi.


 Linguine al Salmone
http://cucinainmusica.blogspot.com/


Preparare la panna che andremo ad unire al salmone ed alla pasta, che nel frattempo avremo cotto lasciandola piuttosto al dente, girare per pochi secondi e porzionare. Nel piatto aggiungere 1 cucchiaino, o più, di uova di lompo (o il caviale) e servire.


Linguine al Salmone
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Ricetta di Horas

Tag: Linguine o trenette, salmone affumicato uova di lompo o caviale primi piatti di pesce, panna da cucina
         Paste Linguine or Trenette, salmon black or red or caviar lumpfish, milk cream
Stampa la ricetta

giovedì 28 ottobre 2010

TORTA GRECA al MASCARPONE

TORTA GRECA al MASCARPONE

 

Con questa torta ho avuto come voto un bel 10 e lode dalla piccola di casa che è “famosa per le sue torte”; la mia soddisfazione è stato vederla prendere prima una fettina di assaggio, poi una seconda e, incredibile anche una terza! non era mai successo. Questo per dire che anche una scarsa in torte come me può, con la ricetta giusta, ribaltare la situazione.

Ecco la ricetta che mi arriva dalla Grecia (qui), la chiamerò per questo torta Greca.

Ingredienti
300 gr di zucchero
180 g di burro
200 g di mascarpone (Philadelphia o ricotta dolce o altra crema di formaggio)
380 g di farina “00”
1 bustina di lievito per dolci
3 uova
1 pizzico di sale

Per la lavorazione ho usato il “mio regalo di pensione” si chiama “Kitchenaid Artisan” e ora con questo “convenevole aiuto” chi mi ferma più.

Procedimento
Togliere dal frigorifero il burro circa 10/15 minuti prima di usarlo, sbattere il burro e lo zucchero fino a quando diventerà come una bella crema bianca.
Aggiungere il mascarpone (o altro formaggio in sostituzione) e lavorare insieme alcuni minuti per amalgamare.
Aggiungere le uova uno alla volta, curando che ognuno sia ben incorporato prima di mettere il successivo.

Unire la farina setacciata alla quale abbiamo aggiunto il sale; incorporare poco per volta, farlo a cucchiaiate, e lasciare il tempo di incorporare bene la farina. Aggiungere il lievito.
Lavorare a velocità bassa per circa 10 minuti.

Foderare una teglia con carta forno, imburrare e infarinare bene i bordi (cresce molto in altezza) e versare il composto nella tortiera distribuendolo bene.

Preriscaldare il forno a 170 °C,  cuocere per circa 45 minuti.



lunedì 25 ottobre 2010

CANNOLI ALLA SICILIANA

CANNOLI ALLA SICILIANA

Cannoli alla Siciliana
http://cucinainmusica.blogspot.com/


CANNOLA A LA SICILIANA - TRADUZIONE
Sono i tipici dolci palermitani, famosi ormai in tutta Italia ed anche fuori dei confini nazionali. Consistono in un involucro (la scorza) ed una crema di ricotta. Per la scorza, occorrono delle cannucce di 2 cm di diametro, lunghe 13 cm. attorno alle quali avvolgere la scorza, per preparare la quale occorrono 150 gr. di farina bianca da dolci, 1 cucchiaio di cacao amro, 1 di caffè, 1 di zucchero, un pizzico di sale, 1 noce di burro, una chiara d’uovo e vino bianco quanto basta. Disponete la farina a fontana, unite gli ingredienti citati e lavorate sino ad ottenere un’impasto piuttosto consistente, che avvolgerete in un tovagliolo e lascerete riposare per circa un’ora. Poi stendete la pasta col mattarello e, con un bicchiere, molto largo, staccate dei cerchi di pasta, che inumidirete con un poco di sugna e avvolgerete attorno alle cannucce, saldando i bordi che si congiungono con dell’albume in modo che si saldino bene. In olio di semi e sugna, friggete la “scorza”, sino a quando all’interno e all’esterno non avrà assunto il caratteristico colore brunito. Sfilate allora le cannucce. Poco prima di servire, riempite le scorze con la seguente crema di ricotta. Passate a setaccio 250 gr. di ricotta e lavoratela con 150 gr. di zucchero, 50 gr. di zuccata candita ridotta a piccoli pezzi e 20 gr. di cioccolata amara, sminuzzata. Quando gli ingredienti si saranno ben amalgamati, riempite le scorze, guarnendo le due parti terminali con sottili strisce di arancia candita.


Cannoli alla Siciliana
http://cucinainmusica.blogspot.com/ 

Varianti di casa nostra
- ricotta lavorata con zucchero a velo
- pistacchio sminuzzato nelle stremità del cannolo

Cannoli alla Siciliana
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Non aggiungiamo nè canditi nè cioccolata. Le “scorze” vendute già pronte al supermercato sono ottime e risparmiano molto lavoro (e odore di fritto per casa!).

 
Tags: cannoli alla siciliana, cannoli di ricotta

domenica 24 ottobre 2010

CAPONATA di Melanzane

CAPONATA DI MELANZANE  
Caponata di melanzane
http://cucinainmusica.blogspot.com/
(CAPUNATA DI MILINCIANI)
TRADUZIONE:
"E’ una ricetta antichissima, che si prepara nell’intera Sicilia, sia pure con alcune varianti. Vi diamo la versione classica: tagliate a dadini quattro belle melanzane nere con tutta la scorza, mettetele in un colapasta, salatele abbondantemente, pressatele con un coperchio ed un peso e lasciatele così per qualche ora, in modo che perdano il loro liquido amaro. Affettate finemente 2 cipolle e soffriggetele in olio. Quando saranno trasparenti, unite 2 pomodori pelati senza semi e tagliuzzati. dopo qualche minuto, alla salsa aggiungete 200 gr di olive bianche in salamoia, tagliate a pezzi, 150 gr di capperi dissalati, 2 cuori di sedano ben lavati e anch’essi tagliati a pezzi. Aggiustate di sale e lasciate cuocere a fuoco basso. Passate un attimo sotto acqua corrente le melanzane, asciugatele e friggetele. Unitele alla salsa e cuocete ancora per qualche minuto. Completate con 1 cucchiaio e mezzo di zucchero ed un bicchierino di aceto di vino, mescolate e lasciate raffreddare."

Caponata di melanzane
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Le varianti di casa nostra. 

- Melanzane tagliate a dadini e private della buccia (altrimenti rimane indigesta);
- i capperi usiamo quelli in salamoia;
- per il sedano usiamo "rigorosamente" il cuore che è bianco e tenero (altrimenti resterebbe amara);
- aggiungiamo una manciata di pinoli;
- l'aceto usato è il bianco.

Quando è pronta ne conserviamo una parte nei vasetti di vetro, sterilizzandoli, è buonissima consumata dopo qualche settimana.

sabato 23 ottobre 2010

Melanzane - I sapori dell'India nel piatto

Melanzane - I sapori dell'India nel piatto




Melanzane - I sapori dell'India nel piatto
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Ci sono profumi e sapori molto legati al territorio ed il solo sentirli riporta, con il pensiero, in paesi lontani.




Melanzane - I sapori dell'India nel piatto
http://cucinainmusica.blogspot.com/



Ingredienti: 3 melanzane


Per il ripieno considerare che dove indicato cucchiaio, si intende cucchiaio da tavola, e dove indicato cucchiaino si intende cucchiaio da thè.


Ingredienti per il ripieno di spezie:
2 cucchiai di semi di sesamo,
2 cucchiai di arachidi
2 cucchiai di semi di coriandolo,
2 cucchiai di acqua,
1 cucchiaio di zucchero di canna,
1 cucchiaio di sale fino,
½ cucchiaino di peperoncino rosso macinato,
½ cucchiaino di semi di curcuma (NB questo sapore è piuttosto forte si può ridurre ad una decina di semi),
1 spicchio di aglio tritato finemente,
-se si trova mettere alcune foglie di coriandolo fresco, in alternativa sostituire con del prezzemolo.
-per cuocere: olio d’oliva e acqua.



Passare al mixer tutti gli ingredienti asciutti per creare una polvere fine che diluiremo con i 2 cucchiai di acqua, così da renderla cremosa e quindi più facilmente spalmabile. Unire il corialdolo fresco, oppure il prezzemolo, tritati.


Melanzane - I sapori dell'India nel piatto
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Tagliare a croce le melanzane avendo cura di tenere unita la parte del picciuolo.


Melanzane - I sapori dell'India nel piatto
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Dividere la crema in tre porzioni e, con l’aiuto di un coltello, spalmare all’interno delle melanzane, in tutte le fessure, la crema di semi e spezie che abbiamo preparato.


Mettere l’olio d’liva in una pentola antiaderente e allineare le melanzane farcite. Friggere per alcuni minuti e girare fino ache le melanzane hanno preso un bel colore bruno. A questo punto aggiungere l’acqua e portare a cottura in forno a 180 °C per circa 25/30 minuti.


Melanzane - I sapori dell'India nel piatto
http://cucinainmusica.blogspot.com/


Servire sia caldo che freddo.



Tag:  Melanzane ripiene, sesamo, coriandolo, arachidi, spezie, india, zucchero di canna, peperoncino rosso, curcuma,
        Stuffed eggplant, sesame, coriander, peanuts, spices, india, brown sugar, paprika, turmeric

lunedì 18 ottobre 2010

APPLE - ANANAS PIE CRUST

APPLE - ANANAS PIE CRUST


L’occasione di questa torta è stato l’acquisto di ananas che era in offerta. Dopo averlo consumato per alcuni giorni fresco, in macedonia, frullato, ne era rimasto uno solo soletto nel porta frutta; e a fargli compagnia c’erano pure delle mele, con un colpo di creatività ho deciso di fare una confettura mista usando i due frutti per metterli come ripieno di una Pie Crust.


Preparazione della frutta per il ripieno.

Ingredienti:
1 ananas fresco (in alternativa usare quello sciroppato)
3 mele golden tagliate a spicchi
5 cucchiai da tavola di zucchero di canna
1 cucchiaino di amido di mais
1 pizzico di cannella



Pulire per bene l’ananas dalla scorza e tagliarlo a pezzetti; levare la parte centrale, che è un po legnosa, e passarla al frullatore, se ne ricava un bel succo denso.


In una padella mettere lo zucchero di canna, e la cannella con il succo dell’ananas. Far asciugare a fiamma vivace e quando la frutta si è un po addensata aggiungere le mele, cuocere ancora un pochino.





Sgocciolare il succo e rimetterlo sul fuoco con l’aggiunta dell’amido di mais, e far cuocere fino ad addensare il succo; a questo punto aggiungerlo alla frutta e amalgamare il tutto.




Far raffreddare prima dell’uso. E’utile prepararla il giorno prima.




Ricetta per la sfoglia.

Ingredienti:

375 gr di Farina “00”
150 gr di burro e 75 di margarina vegetale (o in alternativa usare solo 225 gr di burro)
40 gr di zucchero
80 ml di acqua ghiacciata




Procedimento
In un mixer lavorare tutta la farina con lo zucchero.

Tagliare il burro, freddo da frigorifero e la margarina (o il solo burro) a pezzetti, e aggiungerli alla farina e allo zucchero nel mixer con l’accortezza di farlo lavorare poco usando il tasto pulse.

Spruzzare acqua ghiacciata, 1 cucchiaio alla volta, sopra al composto e, appena si forma una palla che si stacca dalle pareti, smettere di lavorarla. Mettere in frigorifero per 30 minuti a raffreddare
Dividere l’impasto in due porzioni, una parte più grande la riserveremo al sotto della torta ed ai bordi, l’altra servirà da copertura.
Stendere la pasta con l’aiuto del mattarello, iniziare dalla porzione destinata al sotto. Distribuirla sulla teglia che abbiamo deciso di usare, bucherellare il fondo con una forchetta.
Lavorare il secondo impasto che servirà da chiusura.

Quando è pronto anche il secondo disco di pasta, mettiamo la frutta nella tortiera, aggiungiamo sopra alla frutta qualche fiocchetto di burro e chiudiamo aggiungendo il secondo disco di pasta che fa da coperchio.


Preriscaldare il forno a 200°C e mettere la torta a cuocere per 20 minuti, poi abbassare a 180°C e continuare la cottura ancora per 30 minuti circa.

Se la frutta è troppo liquida potrebbe essere necessario aggiungere ancora 5 o 10 minuti, e comunque fino a quando avrà fatto una bella crosta dorata.







Tags: Torta di mele e ananas, crostata
         Apple Pie Crust, Cake

Dessert & Baked Goods » Pie Crust 101

Link video lavorazione pasta qui: http://how2heroes.com/videos/dessert-and-baked-goods/traditional-american-pie-crust.
Susan Reid shows you how making the best dough from her test kitchen at King Arthur Flour.
http://www.kingarthurflour.com/shop/PrintRecipeOld?RID=R987.
http://www.kingarthurflour.com/shop/PrintRecipe?RID=1324&radio=1.

giovedì 14 ottobre 2010

PESCHE FLAMBE’

PESCHE FLAMBE’



pesche flambè http://cucinainmusica.blogspot.com/


Considerato che le pesche erano un pochino mature, la buccia leggermente avvizzita, insomma improponibili le ho “truccate” per renderle più presentabili.


Il loro sapore era si dolce, ma, và considerato che purtroppo la nostra frutta passa molto tempo nei vari frigoriferi della filiera di vendita e quando arrivano a casa nostra sono “esauste”, bisognava aiutarle un pochino!

pesche flambè
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Ingredienti

2 pesche
1 noce di burro
1 cucchiaio da tavola di zucchero di canna
1 bicchierino di liquore a nostra scelta (ho usato il Cognac, ma l’ideale è il Gran Manier)



Procedimento

Pelare le pesche e dividerle in due, levare il nocciolo.


pesche flambè
http://cucinainmusica.blogspot.com/



In una padella mettere una noce di burro e farla cuocere alcuni secondi, deve inbrunire leggermente, aggiungere lo zucchero,







pesche flambè
http://cucinainmusica.blogspot.com/



girare per amalgamare bene lo zucchero al burro e, a questo punto, mettere le pesche a cuocere, pochi minuti per parte, per far prendere   un bel colore bruno.








Aggiungere il liquore di nostra scelta, far cuocere ancora qualche secondo e servire.

pesche flambè
http://cucinainmusica.blogspot.com/





Sono buonissime già così, altrimenti si possono accompagnate ad una pallina di gelato alla crema o alla vaniglia.







Quelle che ho preparato le ho volute fiammeggiare: nella scodella di servizio ho aggiunto 1 cucchiaio di alcool da liquore e fiammeggiato (prestare molta attenzione in questa fase per non incendiare la cucina!).





Tags: dessert alla frutta pesche flambè

venerdì 8 ottobre 2010

PASTA SFOGLIA con OLIO di GIRASOLE e TORTA SALATA

PASTA SFOGLIA con OLIO di GIRASOLE e TORTA SALATA.


Pasta Sfoglia con Olio di Girasole
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Questa variante della pasta sfoglia mi arriva da una brava massaia Algerina. L’olio di semi viene aggiunto all’impasto di base dove altri mettono il burro fuso.


Pasta Sfoglia con Olio di Girasole
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Ingredienti per quattro fogli di pasta
- 750 gr di farina “00”
- 125 gr di olio di semi di girasole
- 5 grammi di sale
- 250 gr di acqua

Per la sfogliatura:
- 500 grammi di burro




 Pasta Sfoglia con Olio di Girasole
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Preparazione dell’impasto.

Predisporre la farina a fontana sulla spianatoia
e creare un buco all’interno dove aggiungiamo
gli altri ingredienti: il sale con una prima parte
 di acqua e l’olio di semi.




L’acqua verrà poi aggiunta all’impasto poco alla volta. Infatti potrebbe non essere necessario usarla tutta, la differenza è dovuta alla diversa reazione dei vari tipi di farina, che possono inglobare più o meno acqua, a seconda della loro forza ma anche la temperatura ambiente, sia calda che fredda, può influire in modo determinanate sulla quantità di acqua da mettere nell’impasto. L’impasto è giusto quando smette di attaccarsi al piano di lavoro. Avvolgerlo in una pellicola trasparente e riporre in frigorifero da 30 minuti ad 1 ora.


Sfogliatura.

Infarinare molto leggermente il tavolo di lavoro e disporre l’impasto, con l’aiuto di un mattarello distendere la pasta formando un rettangolo, e al centro inserire il burro tagliato a quadrotti e richiudere la pasta a busta .


Pasta Sfoglia con Olio di Girasole
http://cucinainmusica.blogspot.com/




Stendere l’impasto allungando nella parte del lato più stretto e spingendo l’impasto a partire dal centro verso l’esterno (mai il
contrario) e passare nella seconda metà della pasta e fare lo
stesso nel lato opposto, tirando verso l’esterno dallo stesso lato.






Pasta Sfoglia con Olio di Girasole
http://cucinainmusica.blogspot.com/



 Chiudere a 3 lati e far riposare per 1 ora. Ripetere le operazioni per 5 o 6 volte (si può chiudere a 4 lati e poi 3 alternando e ridurre il numeri dei giri totali).






Accorgimenti: lavorare la pasta tenendola davanti a se sempre con il lato aperto dalla stessa parte (sia esso a sinistra o a destra, ma non cambiarlo per tutta la lavorazione, può aiutare a riconoscere il lato se si preme con le dita sulla pasta per imprimere il numero dei giri, ed è meglio farlo sempre nello stesso lato).

Si può congelare o tenere in frigorifero per pochi giorni. E’ l’ideale per torte salate.
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Video consigli, passo a passo, sulla preparazione della pasta. Tutti i passaggi in questo video, per vedere  cliccare sul seguente Link: http://cucinainmusica.blogspot.com/p/videotutorial.html 

Pasta Sfoglia con Olio di Semi di Girasole
      
Da Casella personale
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Per la lavorazione della pasta sfoglia, in particolare il sistema dei giri, vedere il video caricato sulla pagina del Blog con etichetta "Video Blogdolci", a questo Link:  http://cucinainmusica.blogspot.com/p/prova-inserimento-video.html con le spiegazioni del "Pasticcere", è con questo video che ho preso il coraggio di provare a farla in casa e, debbo dire, con un discreto successo.

--------------------------------------------------------------------------------------------------
TORTA SALATA


TORTA SALATA
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Ingredienti

200 gr di ricotta (meglio se di pecora, ha più sapore)
2 zucchine cotte al vapore e fatte raffreddare
3 uova battute (+ 1 rosso battuto con 1 cucchiaio di acqua per sigillare)
200 gr di prosciutto cotto affettato
50 gr di parmiggiano reggiano (facoltativo da aggiungere con la ricotta e le uova)


Preparazione

In una placca da forno disporre, sopra ad un foglio di carta, la base di impasto per sfoglia all’olio di semi di girasole, bucherellare con una forchetta la base, esclusi i bordi. In una scodella sbattere le uova con poco sale e pepe e aggiungere la ricotta da sminuzzare con l’aiuto di una forchetta. Aggiungere una parte di impasto sul fondo, coprire con alcune fette di prosciutto cotto, poi aggiungere le zucchine tagliate a fettine, ricoprire ancora con una parte di impasto con la ricotta e le uova, finire con il restante prosciutto cotto. Bagnare i bordi dell’impasto lasciato libero e poi sovrapporre per chiudere il secondo foglio di pasta sfoglia. Con l’aiuto di una forchetta premere lungo tutti i bordi per far aderire la pasta e formando un decoro.


TORTA SALATA
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Con un coltello ben affilato incidere diagonalmente la torta . Spennellare con l’uovo per sigillare e lucidare l’esterno. Infornare a 200 °C , in forno preriscaldato, per circa 30 minuti.

TORTA SALATA
http://cucinainmusica.blogspot.com/ 












E’ pronta quando ha preso un bel colore dorato.



Tags: Pasta Sfoglia Olio di Girasole Sfoglia alla Ricotta
         Puff Pastry Sunflower Oil Pie Crust Ricotta Cheese
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...