Cerca nel Blog:

venerdì 25 febbraio 2011

Bocconcini al Formaggio


Bocconcini al Formaggio
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Sono stuzzichini molto facili da fare, ideali per un buffet freddo, da gustare con gli antipasti, ma anche come panini golosi a tutto pasto!

Ingredienti
500 g di farina “00”
1 bustina di lievito secco
1 cucchiaio di sale
1 cucchiaio di zucchero
250 g di latte tiepido
150 g di burro o margarina da sfoglia, ammorbidito
150 g di formaggio parmigiano grattugiato (anche 100 g bastano)

per guarnire mettere semi di sesamo e di papavero
1 rosso d'uovo e poco latte per spennellare la superficie dei bocconcini
facoltativa l'aggiunta di 1 uovo nell'impasto

Preparazione
Attivazione del lievito: mettere il latte in un contenitore adatto al microonde e scaldare per 30 secondi (in alternativa a bagno-maria su di una pentola con acqua bollente), aggiungere 1 cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaio di farina “00” e la bustina di lievito secco, girare e porre a lievitare in luogo caldo per 30/40 minuti. E' pronto quando si sviluppa una bella schiuma.

Per l'impasto:
Aggiungere al lievito, che abbiamo attivato, la farina alla quale abbiamo già unito 1 cucchiaio di sale fino, e incorporiamo girando aiutandoci con un cucchiaio, l'impasto è molto appiccicoso.
Quando è amalgamato, farlo molto grossolanamente (come per l'impasto delle crostate) spolveriamo un contenitore con poca farina e lo mettiamo in frigorifero per 1 oretta.
Bocconcini al Formaggio
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Prepariamo la materia grassa, burro o margarina, ammorbidendola con il vapore caldo dell'acqua, con una forchetta lo schiacciamo per formare una crema.

Mettiamo poca farina sulla spianatoia e rovesciamo il nostro impasto e, con l'aiuto di un mattarello infarinato, lo appiattiamo e lo stendiamo in un grande rettangolo molto basso.

Spalmiamo sulla superficie il nostro burro, con l'aiuto di una paletta piatta (chiamata “Marisa” o “leccapentola”) stendiamo il burro su tutta la superficie, e sopra mettiamo il formaggio parmigiano.

Pieghiamo l'impasto sovrapponendolo di circa 10 cm e lo rotoliamo fino alla fine, poi lo pieghiamo a 4 lembi (come viene fatto per la pasta sfoglia, vedasi l'apposito video nella pagina con nome Blogdolci) lo appiattiamo con il mattarello, se serve spolveriamo di farina, facciamo ancora una piegatura a 3 lembi, stendiamo ancora e mettiamo su di un vassoio infarinato nel frigorifero per 20 minuti, riprendiamo il nostro impasto e lo tiriamo ancora , se è abbastanza freddo si riescono a dare anche 2 giri insieme, altrimenti mettere in frigorifero. Se è troppo morbido (specialmente in estate) si può prolungare il tempo di raffreddamento della pasta. In totale ho dato 6 giri, alternando pieghe a tre e quattro.

Con l'ultimo distendere l'impasto lasciandolo alto 1 cm circa e tagliare con il tagliapasta che abbiamo “infarinato” per favorire il distacco dell'impasto dalla formina.

Per la decorazione: mettiamo i semi in un piattino da caffè, spennelliamo la superficie dei fagottini con il rosso d'uovo battuto con il latte e poi li giriamo sopra ai semi premendo leggermente; così i semi si attaccano alla forma e poi li sistemiamo nella teglia (o pentola di ghisa se ne abbiamo una) allineandoli.

Ritagli dell'impasto
Avvicinare tutti i ritagli dell'impasto accostandoli e appiattendoli in un primo momento con le mani, poi schiacciare con il mattarello, piegare a tre nel senso della lunghezza, appiattire di nuovo ancora 2 volte.
A questo punto formare una lunga striscia di circa 10 cm, spennellare con l'uovo e distribuire sopra i semi che ci sono rimasti nel piattino, se serve aggiungerne ancora e coprire tutta la superficie.
Bocconcini al Formaggio
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Con l'aiuto della nostra paletta staccare i bordi e arrotolare nel senso della lunghezza girare fino a chiudere e formare un grosso bastone. A questo punto con un coltello infarinato fare dei tagli (come si fa con gli gnocchi) e allineare il tutto su di un foglio di carta da forno pronti per la cottura.

Accendere il forno a 220 °C e cuocere da 10 a 12 minuti.

domenica 20 febbraio 2011

Sugo di Cozze e Trenette



Sugo di Cozze
http://cucinainusica.blogspot.com/

Uno dei condimenti di base della nostra cucina è il sugo di Cozze (o Peoci), è facile e gustoso, ideale compagno di una bella spaghettata in compagnia!

Spesso lo prepariamo insieme alle Cozze in Salmoriglio, la ricetta è postata qui: (http://cucinainmusica.blogspot.com/2010/12/cozze-o-peoci-in-salmoriglio.html) insieme sono la perfezione!


Ingredienti considerando 3 persone:

per la preparazione dei frutti di mare:
1/2 kg di cozze fesche
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di olio d'oliva (si può sostituire con del vino bianco)
1 rametto di prezzemolo fresco (usiamo anche il gambo)
olio d'oliva
sale e pepe

e per la salsa di pomodoro:
300 g di polpa di pomodoro in scatola (uso Annalisa)
2-3 foglie di basilico (meglio fresco)
1 scalogno piccolo
alcune foglie di prezzemolo tritato
1 pizzico di timo essiccato
olio extravergine d’oliva
sale e pepe (o peperoncino)


Sugo di Cozze
http://cucinainusica.blogspot.com/

Procedimento:

Preparazione delle cozze:
Grattare per bene i gusci delle cozze (utile la paglietta di metallo in vendita nei supermarket), e lavarle varie volte, cambiando continuamente l'acqua.
Per aprirle metterle in una casseruola o padella d'acciaio, con olio (o il vino bianco) ed il gambo di prezzemolo spezzettato, lo spicchio d'aglio, coprire e far cuocere; scuotere ogni tanto il tegame per favorire l'apertura delle valve.
Non appena si aprono, aiutandosi con un mestolo o schiumarola, toglierle dal tegame e metterle a raffreddare in una scodella; continuare cosi fino a quando si sono aperte tutte. Si può battere sul guscio con un cucchiaio per accelerare l'apertura di quelle quasi pronte. Facciamo stringere l'acqua di cottura delle cozze e la filtriamo, la aggiungeremo alla salsa di pomodoro.

Preparazione della salsa:
In una padella far dorare delicatamente lo scalogno con l’olio d’oliva, poi unire il pomodoro, il basilico, l'acqua di cottura del pesce che abbiamo ristretto e facciamo cuocere 10 minuti insieme.

Condimento finale:
A cottura ultimata aggiungere le nostre cozze, il prezzemolo tritato, il pepe (o peperoncino), un filo di olio d'oliva a crudo, girare per amalgamare e condire la nostra pasta.


Trenette al Sugo di Cozze
http://cucinainusica.blogspot.com/

E' il condimento ideale per le trenette, occorrente per 3 persone 210 g di pasta cotta al dente, quando la pasta è pronta, scolarla ed unirla al condimento di pomodoro, al quale abbiamo già aggiunto l'acqua di cottura delle cozze che abbiamo concentrato, far cuocere insieme ancora un minuto, unendo i frutti di mare per ultimo, prima di servire a tavola.


Trenette al Sugo di Cozze
http://cucinainusica.blogspot.com/

Ricetta di Horas.

giovedì 10 febbraio 2011

Tortino di Patate

Tortino di Patate
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Amiamo questa pietanza che consumiamo spesso nei mesi invernali. Ci ricorda un periodo della nostra gioventù in quel di Milano quando, la domenica, dopo aver coltivato lo spirito, Luciana e Silvio, chiamavano a raccolta tutti i giovani e li portavano a casa loro a mangiare, ed a passare il pomeriggio insieme. Trovavano sempre il modo di metterci a tavola numerosi e il loro piatto risolutivo era il “Tortino di Patate”. Non conosco l'origine di questo piatto ma la mia ospite era Vicentina.


Occorrente

1 kg di patate farinose (buone quelle rosse)
150 gr di prosciutto cotto affettato
250 g di formaggi da fondere a scelta (mozzarella, edamer, provola dolce, fontina, etcc)
3 cucchiai da tavola di parmigiano grattugiato
1 bicchiere di latte


Procedimento

Mettere a cuocere le patate, io le faccio al vapore nella pentola a pressione.
Quando sono fredde sbucciarle ed affettarle.
Tortino di Patate
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Comporre il tortino nella teglia che abbiamo scelto e sul fondo mettiamo poco olio.
Disponiamo un primo strato di patate, copriamo con un giro di formaggio affettato, spolveriamo con del parmigiano e chiudiamo con un altro strato di patate. Mettiamo ora uno strato di prosciutto cotto e sopra delle fettine di formaggio, e proseguendo, alterando i formaggi scelti e il prosciutto fino alla fine. Chiudere con uno strato di patate spolverato da parmigiano reggiano.

Aggiungere da un lato il bicchiere di latte.

Copriamo con un foglio di stagnola e mettiamo, in forno preriscaldato, a 200 °C per circa 30 minuti, dopo i primi 20 minuti leviamo la stagnola e continuiamo la cottura fino a doratura.

martedì 8 febbraio 2011

SAMOSA di carne (di casa mia)


SAMOSA di carne (di casa mia)
http://cucinainmusica.blogspot.com/

Questa è una versione italianizzata del famoso “triangolino”, ed è preparato con pasta Fillo Homemade.

Occorrente per una decina di samosa

10 strisce di pasta Fillo (sfoglie tirate con il kitchenaid circa 40 cm x 10)
6 patate piccole, lessate e passate al setaccio
1 cuore tenero di cavolo verza
200 g di carne trita
1 cipollotto
2 uova
4 cucchiai da tavola di formaggio parmiggiano
2 fette di formaggio provola
2 gambi di prezzemolo
poco sale e pepe

Occorre avere pronta la pasta Fillo, o acquistarla se preferito. Io seguo la ricetta che è postata in questo Blog: http://cucinainmusica.blogspot.com/2011/01/cucinainmusica-draft-pasta-fillo-or.html/, che mi da sempre buoni risultati. Si può preparare in precedenza, si conserva bene in frigorifero, ben sigillata e chiusa in una busta alimentare, anche per due settimane, o congelare.

Procedimento:

Lessare al vapore le patate e la verza, io uso la pentola a pressione con il cestello per cuocere al vapore. Passare allo schiacciapatate le patate e tagliare a striscioline la verza.
Saltare il padella con poco olio il cipollotto fresco e aggiungere la carne tritata facendola rosolare, quando è cotta aggiungere la verza e far asciugare il composto. Quando è freddo unirlo a: patate, formaggio parmiggiano,  prezzemolo tritato,  uova, sale e pepe.

Stendere la striscia di pasta.


Appoggiare su ogni striscia, spennellata con burro fuso e raffreddato, un buon cucchiaio di impasto e qualche pezzetto di provola, richiuderlo a triangolo, piegando ad angolo fino alla fine della striscia di Fillo. Per la tecnica ci sono alcuni video su You Tube che sono illuminanti: (http://www.youtube.com/watch?v=kWjg3zdEx3w).

Allinearli i triangolini in una pirofila e, al completamento spennellare, con burro fuso e poco latte su tutta la superficie, mettere qualche fiocchetto di burro.

Chiudere con un foglio di stagnola e cuocere a 200 °C per 30 minuti coperto, poi scoprire e finire con altri 10 minuti di cottura per dorare la pasta.

 SAMOSA di carne (di casa mia)
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Servire.

mercoledì 2 febbraio 2011

Patè di Salmone

Patè di Salmone
http://cucinainmusica.blogspot.com/ 
Abbiamo fatto il Salmone metodo IKEA, lo abbiamo consumato in carpaccio e poi con il resto ....patè!

Ingredienti
250 g di Salmone marinato
300 g di ricotta

Preparazione

Passare al mixer il salmone fino a quando si è ridotto quasi tutto in una crema, a questo punto aggiungere la ricotta e omogeneizzare ancora un poco.

Mettere in una forma, prima foderare lo stampo con della pellicola alimentare per favorire la sformatura.

Patè di Salmone
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Il nostro lo abbiamo congelato per un mese, era perfetto!

Salmone Marinato

Ingredienti:
n 2 filetti di salmone
1 / 4 tazza di sale (preferibilmente sale marino)
1 / 3 tazza di zucchero 
1 / 2 cucchiaino di pepe bianco, schiacciato in un mortaio 
1 mazzetto di aneto fresco

Preparazione
Pulire il salmone, togliere tutte le lische, ma lasciare la pelle
In un mortaio pestare i gambi di aneto con poco sale
Mescolare con il resto del sale, lo zucchero e pepe
Mettere in un contenitore, meglio se di vetro, e coprire i filetti con il composto che abbiamo preparato, mettere un film plastico sopra e appoggiarvi un peso (tagliere, batticarne, altro)
Far marinare in frigorifero per minimo 48 ore (meglio se 72) girarlo una volta al giorno.


Tecnica Marinatura andare al Link http://cucinainmusica.blogspot.com/p/marinature-carni-pesce-verdure.html
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...