martedì 18 dicembre 2012

TACCHINO di Natale - Tacchino ripieno alle castagne


TACCHINO di NATALE ai MARRONI dei Benanti
Con carni dolci e frutta
Ricetta di Giulia da tramandare di generazione in generazione
(questo ripieno và bene anche per il CAPPONE ripieno cotto in brodo
oppure per il rotolo di petto di TACCHINO al forno)


Considerare i tempi di lavorazione e cottura che sono piuttosto lunghi: organizzare la spesa due giorni prima (qui c'e la lista); preparare il tacchino con il ripieno il giorno prima e metterlo a riposo per una notte a marinare; per la cottura al forno considerare 1 ora per ogni chilogrammo di tacchino acquistato.


Tacchino di Natale - Tacchino farcito alle castagne - http://cucinainmusica.blogspot.com/
Ingredienti:
1 tacchino di 4/4,5 kg (o tacchinella, la si trova intorno ai 3 kg)
carni tritate: 
200 gr lonza di maiale 
200 gr vitello 
200 gr petto di pollo 
200 gr salsiccia (non speziata in modo evidente) 
100 gr fegatini di pollo (a parte tritarli e ripassarli in padella con il burro – far raffreddare) 
6 fette di lardo o pancetta tesa per avvolgere il tacchino 
40 marroni cotti interi 20 per il ripieno e 20 per guarnire 
10 prugne secche denocciolate a pezzi (ammorbidire in acqua per alcune ore) 
10 albicocche secche a pezzi (ammorbidire in acqua per alcune ore) 
1 cuore di sedano a pezzettini piccoli 
2/3 mele annurche (o 1 renetta) 
spezie: salvia, rosmarino, maggiorana, timo e coriandolo (facoltativo)
2 uova 
100 gr parmiggiano grattugiato
10 amaretti sbriciolati 
1 panino ammollato nel latte e strizzato (usare solo la mollica) 
1 bicchiere di succo d'arancia e brandy 
condimenti per la cottura:
brodo di carne (potete farlo di gallina, in mancanza usate il dado), 
olio, burro, brandy 

Preparazione. 
Lessare le castagne per 45’ in acqua bollente con una foglia di alloro, far raffreddare e sbucciare. Svuotare l’interno del tacchino (gia pulito) dalle interiora (i fegatini si possono recuperare per unirli al ripieno) e aromatizzare con il succo di arancia misto a brandy e lasciarlo insaporire (sistemarlo in modo che il liquido non fuoriesca).

Staccare la pelle dalla parte del petto, partendo dalle cosce, sollevare la pelle fino al collo, poi riempire con il ripieno fino a qui. Cucire la parte della pelle intorno al collo con dello spago da cucina. 

Tagliare le frattaglie a piccoli pezzi e farle saltare in padella con poco burro, quando sono fredde unirle al ripieno. 

In una scodella miscelare gli ingredienti: le carni tritate, i fegatini, la salsiccia sminuzzata (privata del budello) tutta la frutta (i marroni interi), il pane ammollato nel latte e strizzato, le uova, gli amaretti, il parmiggiano, le spezie: maggiorana, timo e salvia, poco sale e pepe. Togliere l’eccedenza di succo d’arancia e brandy e unirlo ai liquidi di cottura.

Farcire il tacchino con il ripieno, partendo prima dall’interno e poi fuori sotto alla pelle che abbiamo staccato e poi cucire l’apertura con ago e filo in modo che il ripieno non fuoriesca durante la cottura. Lardellare e legare il tacchino dopo aver unto all’esterno con del burro, coprire le ossa delle cosce con della stagnola per evitare che brucino e legare insieme le due cosce con lo spago così mantiene la forma durante la cottura. 

Ungere di olio una placca da forno e trasferire il tacchino in forno preriscaldato a 250°C per i primi 30’. Coprire la carne con fogli di alluminio e continuare la cottura, abbassando la temperatuta a 180°C, per circa 4 ore. Di tanto in tanto controllare il grado di cottura del tacchino, sollevare i fogli di alluminio e irrorare con il suo fondo di cottura, in modo che rimanga ben idratato e risulti così più saporito. Se il fondo tende ad asciugarsi aggiungere del brodo caldo. Considerare 1 ora di cottura per ogni kg di carne , gli ultimi 30’ minuti scoprire per farlo inbrunire. 

A fine cottura trasferirlo su di un vassoio di portata e riavvolgerlo nell’alluminio in modo che resti caldo. Filtrare il fondo di cottura e dividerlo in due parti per la preparazione della salsa di accompagnamento e della guarnizione. 

Per la salsa di accompagnamento: 
aggiungere al fondo di cottura filtrato , diluito con poco brodo di carne, 1 cucchiaio di farina (o fecola di patate o maizena) e metterlo sul fuoco per pochi minuti per farlo addensare. 

Guarnizione di marroni: con l’altra parte del fondo di cottura, fltrato, far saltellare i marroni conservati per la guarnizione, fino a farli diventare di un bel marrone scuro. 

Accompagnare il tacchino con i marroni, delle patate arrosto e la salsa. 
E’ ottimo anche freddo, si può porzionare e congelare. 

Slide http://www.kizoa.it/slideshow/d1381553k6221634o2/tacchinella

Vedere anche questo Post Petto di Tacchino Farcito
---------------------------------------------------------------------- 

Come si taglia il tacchino Video: Turkey Carving by Cooking.com 
Learn to carve a turkey with Professional Chef Gordon Drysdale and Cooking.com

Tag: turkey carving thanksgiving cooking.com Drysdale cook cooking recipes Christmas holiday 

------------------------------------------------------------------------------------------------

Come si stacca la pelle per il ripieno esterno: Preparing a Turkey for Roasting 

Tag: turkey thanksgiving roasting myrecipes cooking food stuffing trussing 
ex POST: http://cucinainmusica.blogspot.it/2010/08/tacchino-ripieno-alle-castagne.html

martedì 27 novembre 2012

Petto ripieno alle castagne

Petto ripieno alle castagne - http://cucinainmusica.blogspot.com

Il petto di pollo ripieno con le castagne è una ricetta molto facile, può costituire una valida alternativa ai classici della nostra tavola di Natale come il tacchino di Natale o il petto di tacchino ripieno.

Ingredienti - 3-4 porzioni
Per farcire la carne
1 petto di pollo, circa 400 g
100 g di carne macinata di vitello (o un mix con salsiccia)
3 – 4 prugne secche
10 castagne lessate più alcune per guarnizione
2 cucchiai di formaggio parmigiano
olio sale e pepe per condire la carne
2 cucchiai del mix di verdure del sughetto

Per il sughetto di cottura
Passare al mixer: 2 carote, 2 gambi di sedano, 1 cipolla media
2 spicchi di aglio in camicia (chiusi nella loro buccia)
2 rametti di rosmarino
poco burro olio sale e pepe
vino bianco e cognac


Preparazione
Dividere il petto di pollo in due, privarlo degli ossicini e delle parti di cartilagine (possono diventare un mini brodo di pollo da usare per la preparazione).

Ora procedere con attenzione e tagliare per formare una tasca; incidere la carne partendo dalla parte del petto più alta, e infilare in senso orizzontale la lama appuntita di un coltello, formare una tasca da riempire; se dovesse rompersi la carne non ne faremo un problema, con ago e filo si cuce.

Passare al mixer tutti gli ingredienti del ripieno poi farcire i due mezzi petti di pollo che fermeremo chiudendo con del filo da cucina faremo una cucitura.

In un tegame mettere burro, olio e rosmarino e rosolare a fuoco vivace la carne per saldarla da tutti i lati poi toglierla dal tegame e mettere a rosolare le verdure, quando sono tostate unire la carne e sfumare con il vino bianco e cognac.

Portare a cottura, aggiungendo 1 mestolo di brodo, e continuare in forno a 200°C per 40 minuti.

Se si asciuga troppo aggiungere del brodo (o dado e acqua se non ne abbiamo).

giovedì 22 novembre 2012

Gnocchi di Ricotta

Gnocchi di Ricotta - http://cucinainmusica.blogspot.com


Una preparazione molto utile se abbiamo della ricotta in eccesso da consumare velocemente perché vicina alla sua scadenza.

Ingredienti per 2 porzioni
200 g di ricotta Romana (qui ho usato la Pettinicchio)
100 g di parmigiano
70 g farina 00 o fecola o un mix delle due, più 2 cucchiai sulla spianatoia
1 uovo
sale e pepe

E per condire della passata di pomodoro profumata al basilico
In alternativa condire con burro e salvia e volendo gratinare in forno con una spolverata di formaggio parmigiano.

Preparazione
Mettere la ricotta in un colino per perdere parte della sua acqua (in caso contrario richiederebbe troppo farina rendendo duri gli gnocchi).

Aprire con una forchetta la ricotta in una scodella, aggiungere il sale e la noce moscata, il parmigiano e unire l'uovo. Mescolare per amalgamare bene.

Aggiungere la farina a cucchiaiate incorporando bene fino a quando l'impasto è ben sodo; potrebbe non servire tutta o, se la ricotta è troppo umida, richiederne ancora.

Quando il composto è sodo trasferirlo sulla spianatoia infarinata e dividerlo per fare dei bastoncini.
Tagliarli e girarli nella farina (per infarinare il punto del taglio) poi allinearli in un vassoio pronti per la cottura.

A parte, in una padella larga, far scaldare la passata di pomodoro con un fondo di olio, aggiustare di sale e profumare con qualche foglia di basilico spezzettato, è pronta in circa 5 minuti.

Contemporaneamente portare a bollore l'acqua salata e tuffare gli gnocchi.

Quando gli gnocchi salgono a galla scolarli con la schiumarola e trasferirli nella padella con il pomodoro, farli cuocere insieme per 2 minuti e servire con una spolverata di formaggio parmigiano, se ne abbiamo decorare con qualche foglia di basilico.


martedì 30 ottobre 2012

Gnocchi di zucca e patate in crema di taleggio

Gnocchi di zucca e patate in crema di taleggio - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Per la migliore riuscita degli gnocchi occorre che vengano fatti utilizzando la minor quantità di farina possibile, in caso contrario saranno gommosi e duri.
Per fare questo cuocere le patate (lasciandole ancora sode) con la buccia a vapore e schiacciare con lo schiacciapatate, da calde e la zucca o a vapore o in forno e possiamo cuocerla con la sua buccia, poi svuotarla con un cucchiaio e frammentare poi con una forchetta.

Ingredienti per 4-5 porzioni
Per l'impasto
1 kg di patate (quelle rosse sono più farinose)
350 g di zucca (quella Mantovana è meglio)
2 tuorli d'uovo
50 g di parmigiano
10 g di sale fino
120 g di Farina 00 (uso antigrumi della Spadoni)
30 g di fecola di patate
più circa 50 g di farina per il tavolo

Per il condimento
250 g di formaggio Taleggio
½ bicchiere di latte
10 g di burro
30 g di parmigiano
Scaldare il latte con il burro e aggiungere il formaggio, quando inizia a sciogliersi spegnere il fuoco e tenere pronto per condire gli gnocchi.

Per il Top - facoltativo
1 fetta di zucca
2 amaretti (*) Amaretto: biscotto a base di mandorle dolci e amare, zucchero, albumi, armelline e aromi.
Una fetta di zucca, cruda, tagliata a Julienne, cotta con una noce di burro fino a quando la zucca diventa tenera, aggiungere 2 amaretti sbriciolati grossolanamente girare per amalgamare e spegnere il fuoco; metterne un cucchiaio su ogni porzione per guarnire.

Preparazione
Mettere una parte della farina miscelata con la fecola sul tavolo di lavoro, fare un buco e rompervi le uova (usiamo solo il tuorlo per non rendere troppo molle l'impasto) unire il sale e amalgamare, aggiungere a poco alla volta la farina e impastare.

Riporre in frigorifero per mezzora.

Spolverare di farina il tavolo e versare l'impasto di patate e zucca infarinarlo e tagliarlo in 6 pezzi, poi uno alla volta lavoralo in una lunga striscia che poi andremo a tagliare.

Portare ad ebollizione l'acqua salata e quando pronta aggiungere circa 2 porzioni alla volta, appena vengono a galla li scoliamo con un mestolo forato e li mettiamo nel condimento e li serviamo. Molto buoni anche preparati allineandoli in una teglia nella quale abbiamo messo il condimento di formaggio fuso, poi spolverati di parmigiano e infornati per 15 minuti per farli dorare.

Preparazione anticipata
E' possibile precuocerli e raffreddarli, pratica utile se li facciamo per degli ospiti e vogliamo liberare la cucina prima del loro arrivo, procediamo così: a fianco della pentola di cottura teniamo una bacinella di acqua fredda, appena affiorano gli gnocchi li tuffiamo nell'acqua e li portiamo nel lavandino sotto all'acqua corrente, con le mani li dividiamo e controlliamo che si siano intiepiditi.

Quando pronti li scoliamo e li allineiamo in una teglia che avremo unto con dell'olio d'oliva e li scuotiamo per farli condire così non si attaccano, procediamo così fino a finire.

Si conservano in frigorifero per 2 – 3 giorni, ben coperti.

Per il loro riutilizzo possiamo condirli in una pentola con del sugo più liquido oppure rituffare in pentola con acqua bollente e farli riaffiorare come per quelli freschi.

Sono d'aiuto questi 2 video:

domenica 21 ottobre 2012

Tortelli al Pistacchio


Tortelli al Pistacchio - http://cucinainmusica.blogspot.com /
Sono fatti con la pasta fresca ed un ripieno fatto con il pistacchio misto a patata, formaggio Philadelphia e formaggio grana con un cubetto di Taleggio (o altro formaggio); li abbiano chiamati Tortelli Immenso, per festeggiare la registrazione del nuovo singolo di Graziano che ha appunto questo titolo: IMMENSO; il Pistacchio, invece, è per onorare la Sicilia ed i “suoi meravigliosi frutti”...! Lo stesso condimento rende bene anche con qualsiasi pasta corta già pronta.

Preparazione
Per la pasta fresca (resa circa 37 tortelli)
300 g di farina (200 di semola rimacinata e 100 di farina 0)
1 cucchiaio di olio d'oliva
2 uova e dell'acqua tiepida corrispondente ad 1 uovo (riempire 2,5 mezzi gusci d'uovo) oppure 1 altro uovo

Per il ripieno
100 g circa di formaggio Philadelphia
50 g circa di pistacchio macinato o della granella già pronta
200 g di Taleggio tagliato a cubetti
2 cucchiai di formaggio parmigiano
2 patate lessate e condite con burro e poco latte (o del purè se ne abbiamo)
pepe e sale

Per condire
50 g di burro fuso con qualche fogliolina di salvia fresca

Per guarnire
2 cucchiai di formaggio parmigiano
1 cucchiaino di granella di pistacchio da mettere su ogni piatto

e cospargere con un mix, che avremo fatto tostando:
2 cucchiai colmi di pangrattato
1 cucchiaio di granella di pistacchio
ed un cucchiaio di olio d'oliva (o una noce di burro)

Preparazione
Preparare la pasta secondo questa ricetta quiPassarla fino al numero 6.
Tirare la sfoglia e con il coppa_pasta creare dei dischi della misura corrispondente alla forma dei Tortelli (ho usato la “Delicia della Tescoma”) per chiudere la pasta formando una mezzaluna con il pizzo.

Amalgamare i pistacchi macinati con il formaggio Philadelphia, formando una crema.

Sistemare sul forma raviolo il disco di pasta e farcire con un cucchiaio di ripieno e da ultimo un pezzetto di Taleggio, chiudere la forma pressando per formare un bellissimo raviolo con il pizzo!

Cuocere in acqua salata per pochi minuti (+/- 5) e dopo averli sgocciolati farli saltare in padella dove avremo messo del burro e salvia e li facciamo insaporire.

Cospargere i tortelli con il pane tostato con il pistacchio, della granella di pistacchio ed il formaggio grana.

NB.: mettere i ritagli di pasta in un sacchetto per alimenti e riporre in frigorifero. Si potranno ripassare con la sfogliatrice e fare delle tagliatelle, se abbiamo avanzato del condimento si possono mettere in padella con poco latte e girarvi la pasta già cotta, poi condire come per i Tortelli.

giovedì 14 giugno 2012

Petto di Tacchino in Crosta di Cannella

Petto di Tacchino in Crosta di Cannella - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Una ricetta che prevede una cottura al fornello, fatta a fuoco bassissimo, e protratta per 50 – 60 minuti; in alternativa si può cuocere al forno, coprendo sempre la carne, per 35 – 40 minuti.
L'ingrediente principe è la cannella (Cinnamomum zeylanicum) dal sapore fra il piccante e il dolce, una spezia veramente molto interessante e ricca di proprietà.

Ingredienti per 8 – 10 porzioni
1 kg circa di petto di tacchino
4 - 5 carote per steccare la carne
1 cucchiaio di cannella (in origine 2)
2 cucchiai di farina
1 spicchio di aglio o 1 pizzico in polvere (in origine 3 o 5 per me sono troppi!)
1/2 cucchiaino di sale fino e 1 pizzico di pepe
1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva
1/2 bottiglia di spumante secco di qualità (o vino bianco con poco brandy)
1 mazzetto di dragoncello fresco tritato

Procedimento
Steccare la carne con le carote (fare un taglio profondo con un coltello stretto e infilarle dopo averle cosparse di poco sale fino).

Preparare una crema con l'aglio schiacciato (eliminare il germoglio) mescolato a sale fino e pepe e farne una crema, lavorandola con il coltello, con la quale massaggiare tutta la carne.

Mescolare la farina con la cannella e cospargere tutta la carne (la farina in eccedenza verrà poi mescolata con l'olio d'oliva e aggiunta in cottura).

Scaldare una padella antiaderente e cuocere a secco (senza grassi) la carne; occorre far tostare la farina con cannella per farla aderire alla carne così da formare una crosta, girare la carne da tutti i lati e, mentre lo facciamo, teniamo il fuoco basso per non scottarci.

Quando l'esterno diventa tutto color ambrato mettiamo il vino bianco e facciamo sfumare per qualche minuto, aggiungiamo l'olio con la farina che abbiamo recuperato in precedenza e copriamo la carne portando a cottura su fuoco bassissimo; serviranno dai 50 minuti ad 1 ora (più per le carote che per la carne, infatti con meno tempo le carote restano piuttosto durette).

Durante la cottura verificare che non manchi il liquido e girare la carne ogni tanto.

A cottura terminata togliere la carne e, al fondo, aggiungere il trito di dragoncello fresco (se il sughetto è troppo asciutto allungare con acqua).

lunedì 11 giugno 2012

Minestra di Pasta e Patate

Minestra di Pasta e Patate - http://cucinainmusica.blogspot.com/


Ci sono pietanze che più di altre, evocano il piacere di una cena in famiglia, riuniti intorno alla tavola, con una bella e fumante minestra, magari quando fuori piove o fa freddo, ebbene questa minestra per me è certamente uno di questi piatti. Di facile realizzazione ed economico, dal sapore dolciastro, risulta molto gradito anche ai più piccoli.

Ingredienti per 3 porzioni
3 patate medie
1 cipolla media
2-3 foglie di basilico (o 1 pizzico di secco)
1 foglia di alloro
1 rametto di prezzemolo
2 cucchiai di olio d'oliva
1 cucchiaio di brodo granulare vegetale
½ litro di acqua per il brodo
1 pomodoro maturo (o 2 cucchiai di passato di pomodoro)
100 g circa di pasta a ditalini (3 pugni/manciate)

Preparazione (con pentola a pressione)
Tritare la cipolla, pelare le patate e tagliarle a cubetti.

Mettere un cucchiaio di olio nella pentola a pressione e mettere la cipolla per farla appassire, unire le patate, il basilico, l'alloro, l'acqua con il granulato e portare a corrura; cuocere per circa 15 minuti.

A parte cuocere la pasta (tenerla al dente) scolarla e unirla alla minestra.

Aggiungere il trito di prezzemolo e 1 cucchiaio di olio d'oliva e servire con abbomdante formaggio parmigiano.

Riecetta di Horas

sabato 2 giugno 2012

Parmigiana di Zucchine, Pomodori e Formaggio

Parmigiana di Zucchine, Pomodori e Formaggio - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Questa pietanza trova il suo spazo nel menù sia fra gli antipasti e contorni che nei piatti unici con base la verdura. E' una ricetta che mi ha dato molta soddisfazionee , dopo averla provata nella versione originale (Svizzera e Gruyère), ne ho realizzata subito una variante, con entrambe, sono rimasta molto soddisfatta del risultato.

Ingredienti per 4 persone
8 zucchine novelle cotte alla piastra (o griglia)
4 pomodori freschi senza semi
120 g di Formaggio Gruyère
1 ciuffo di prezzemolo e basilico
olio extravergine di oliva
sale, pepe

Preparazione
1 - Lavate i pomodori, affettateli, eliminate i semi e fateli sgocciolare bene. Lavate le zucchine, spuntatele, affettatele nel senso della lunghezza e cuocetele sulla piastra calda per pochi istanti.
2 -Tagliate a scaglie sottili il formaggio. Tritate le erbe. Foderate di carta da forno un piccolo stampo di 18 cm. circa e spennellate di olio il fondo e le pareti.
3 - Riempite lo stampo alternando strati di zucchine, formaggio e pomodori aggiungendo ad ogni strato un pizzico di pepe e una spolverizzata di erbe.
Trasferite in forno già caldo a 180° per 30 minuti. Togliete dal forno, lasciate intiepidire un poco e poi sformate sul piatto. Cospargete il tortino con erbe fresche e servite subito.

VARIANTE
Ingredienti per 4 persone
8 zucchine medie affettate e cotte al forno
1 scatola di polpa di pomodoro (400 g di polpa circa)
120 g Caciocavallo Silano e Parmigiano (macinati con il mixer)
1 ciuffo di prezzemolo e basilico
olio extravergine di oliva
sale, pepe

Zucchine tagliate a fette di 2 millimetri, stese su carta forno e disposte nella placca del forno, in cottura per 10 minuti.
Disporre strati di zucchina, spezie, formaggio, pomodoto e ricominciare fino al termine degli ingredienti.
Forno preriscaldato a 225°C e cottura a 200°C – ventilato, per 25 minuti. NB. aprire 2 volte il forno durante la cottura per far fuoriuscire il vapore acqueo che si forma.

Considerazioni: la versione originale Svizzera rimane più asciutta, ci vuole del tempo per cuocere le zucchine alla piastra, non devono seccare (altrimenti sembra di mangiare del fieno).
Nella seconda versione la zucchina rilascia molta acqua, mettere quindi il pomodoro sgocciolato per diminuirne l'umidità; per contro, i tempi di cottura della zucchina, sono davvero molto ridotti.
Questa preparazione si presta benissimo a formare delle mini porzioni preparandola in appositi stampini.

martedì 29 maggio 2012

Torta Gelata alle Fragole

Torta Gelata alle Fragole - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Una torta decisamente estiva che si congela. E' una tipologia di torta nota con l'appellativo di “ice-box”, viene tagliata in quadrotti (bar) e servita semi-ghiacciata.


La sua preparazione prevede una base realizzabile sia con dei biscotti che con un impasto preparato appositamente. Segue la ricetta che utilizza un biscotto da colazione molto comune in Italia (Oro Saiwa). Seguono tre metodi diversi per realizzare il dolce.

Ingredienti (per una teglia rettangolare misura 30 x 20 cm)
per la Crema
2 uova medie, intere
160 g di zucchero a velo (o semolato rimacinato con il mixer) (1 cup)
100 g di burro (o margarina)
1 bustina di vanillina in polvere

per le Fragole
600 - 800 g di fragole
1 limone, usiamo il succo
3 cucchiai di zucchero a velo (tolti dal totale)
500 ml di panna da montare fresca

per la base di Biscotto
380 g di biscotti Oro Saiwa (corrispondenti a ½ pacchetto o 3 blister)
50 g di noci sminuzzate (½ cup)


Preparazione
1) Crema
Sbattere bene 2 uova intere poi aggiungere 160 g di zucchero a velo, incorporare bene alle uova e metterla a cuocere, in un bagnomaria, per 8 minuti conteggiati dopo il primo bollore.
Quando la crema è pronta, toglierla dal fuoco,e aggiungere i 100 g di burro, la bustina di vanillina. Porre raffreddare in frigorifero.

2) Panna
Montare a neve ben ferma la panna, aggiungere 3 cucchiai di zucchero a velo e dividerla in due metà.


3) Biscotti
Tritare i biscotti, unire le noci e dividerli in due dosaggi: 2/3 (2 blister) metterli sul fondo del recipiente e 1/3 (circa 130 g) tenerli per la copertura.

4) Fragole
Tagliare a pezzetti le fragole, mescolarle con il limone e 3 cucchiai di zucchero.
Assemblaggio dolce
Fare la base del dolce con i biscotti mescolati alle noci (usarne i 2/3 del totale).
Mettere sopra ai biscotti tutta la crema fredda distribuendola sulla base che abbiamo preparato con i biscotti. Stendere uno strato di panna montata, ne useremo la metà.
Sopra alla panna montata fare uno strato di fragole, ricoprire le fragole con la seconda metà di panna montata.
Chiudere il dolce mettendo sul Top la seconda metà di biscotti tritati, Guarnire con qualche noce.
Congelare per minimo 8 ore.

Prima del consumo occorre toglierlo dal congelatore 1 ora prima del suo consumo, in estate possono bastare 30 minuti.

----------------------------------------------------------------------------------------------
Ricetta variante N. 2
Naturalmente si può cambiare il tipo di biscotto, oppure preparare la base con questa ricetta: 1 tazza di farina, ¼ di tazza di zucchero di canna grezzo, ½ tazza di burro freddo, ½ tazza di noci pecan tritate. Quantitativo sufficiente per 2 tazze di fragole condite con 1 tazza di zucchero, 1 cucchiaino di succo di limone e unite ad 1 tazza di panna montata.

In una ciotola unire la farina e zucchero di canna, il burro a pezzetti e lavorarlo con la punta delle dita, come per la pasta frolla, fino ad amalgamare. Aggiungere le noci pecan (vanno bene le nostre comuni noci). Stendere l'impastoin una teglia da forno e cuocere a 120 °C (250°F) per 14 - 16 minuti o fino a doratura. Lasciar raffreddare su una gratella. Sbriciolare il composto e stenderlo sulla base della teglia del dolce e conservarne ½ tazza per la guarnizione finale.

----------------------------------------------------------------------------------------------
Ricetta Variante N. 3
Con la metodologia indicata sopra ma modificando così:

1/4 tazza di mandorle tritate da unire alla base per la torta (al posto delle noci) e per la crema da unire alle fragole: 2 albumi d'uovo montati a neve ben ferma, 1/2 tazza di zucchero semolato (80 g) e 10 once di panna montata (circa 280 g).

sabato 26 maggio 2012

Crema Cioccolato e Caffè

Crema Cioccolato e Caffè - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Crema Cioccolato e Caffè (Cioccomoka), una crema facile, versatile, economica e buona!

Modificando la quantità di “amido di mais” possiamo ottenere un prodotto utile per tre diversi utilizzi: con 15 g possiamo ottenere una consistenza fluida e sciropposa, perfetta per colarla sul gelato, oppure mettendone 20 g una crema spalmabile (come la più famosa Nutella) e, aumentando a 25 g, ricaveremo un prodotto con una consistenza più soda, adatta alla farcitura di torte.

Si presta inoltre a piacevoli “contaminazioni” variandola aggiungendo della frutta secca come nocciole macinate, mandorle o noci.

Questi quantitativi hanno reso 2 vasi interi e uno riempito per ¾.

Ingredienti
50 g di cacao
20 g di caffé liofilizzato
300 gr di zucchero semolato
200 g di zucchero di canna grezzo
200 ml di latte
200 ml di panna liquida (crema di latte)
20 g di amido di mais (maizena)

Preparazione
Fare un mix degli ingredienti solidi: cacao con zucchero e caffè, poi unire la maizena.

Versare il latte e la panna miscelando con un mixer ad immersione.

Portare a cottura per 10 minuti totali, continuare a mescolare, prestando attenzione che non si attacchi sul fondo. Con il primo bollore il latte tenta di uscire dal tegame, allontanare dal fuoco, per qualche minuto, per farlo ridiscendere, poi riportarlo in cottura sulla fiamma

Quando è cotto travasarlo in vasetti sterilizzati, capovolgere i vasetti e farli raffreddare. Conservarli come si fa con le marmellate.

Il vaso aperto và conservato in frigorifero.

Crema Cioccolato e Caffè - http://cucinainmusica.blogspot.com/
E' inoltre un ottima base da tagliare (al 50%) per glassare i CupCake:
50 g di Crema Cioccolato e Caffè
50 g di Formaggio cremoso tipo Philadelphia (o Mascarpone)
Amalgamare bene con un cucchiaio e ricoprire i dolci.

Fonte: Forum Cookaround, adattato da “Scuola di pasticceria" RCS Collection - http://cucina.corriere.it


venerdì 18 maggio 2012

Pasta Gratinata ai Formaggi

Pasta Gratinata ai Formaggi - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Una pietanza comoda per quando dobbiamo mettere a tavola molte persone, utile anche quando ci serve organizzare il pasto con molto anticipo oppure se vogliamo svuotare il frigorifero!
Preparata solo con formaggio (tipo Gruyère e Cheddar) è una pietanza molto popolare negli USA con il nome di Mac & Cheese.

Ingredienti
250 g pasta, ho usato le mezze penne
200 g di piselli, surgelati, e scottati per 5 minuti
250 g di prosciutto cotto tagliato a quadrettini
120 g di panna liquida
e facoltativo
5 cucchiai di pane grattugiato, tostato con poco olio, e messo alla base della teglia e a copertura.

condimenti: Salsa Besciamella morbida con formaggi
85 g di burro
65 g di farina
1 litro di latte
1 pizzico di sale
¼ cucchiaino di noce moscata
¼ cucchiaino di paprika
1 pizzico di pepe bianco
- condimento formaggi
100 g di Provolone a scagliette
100 g di Pecorino grattugiato
200 g di Lerdammer a quadrettini
(vanno bene anche altri tipi di formaggi come il Parmigiano, la Fontina, l'Asiago, Gruviera, etcc, unire in ogni caso un formaggio dolce abbinato ad uno più saporito)


Preparazione della Pasta
Mettere a cuocere la pasta tenendola indietro nella cottura: questa era di13 minuti, cotta per 10 minuti, poi sgocciolata e unita alla salsa.

Unire alla Salsa Besciamella i formaggi, lasciandone una manciatina per metterli alla fine, aggiungere i piselli ed il prosciutto cotto, incorporare bene poi stendere in una pirofila oliata. Se abbiamo deciso di mettere il pangrattato ne stendiamo uno strato sul fondo poi versiamo il nostro composto con la pasta e livelliamo. Mettiamo in cima il resto del formaggio ed eventualmente il resto del pangrattato.
Copriamo con un foglio di carta stagnola, facendo qualche buco per far fuoriuscire il vapore, poi inforniamo in forno preriscaldato a 190°C - Ventilato, per 30 minuti. Scopriamo e facciamo terminare la cottura per 10 minuti o azioniamo il grill per 5 minuti.

Servire dopo riposo di qualche minuto che ci consente di tagliare delle porzioni più compatte (con il formaggio caldo la pasta scivola).

Preparazione della Salsa Besciamella
In un tegame sciogliamo il burro e aggiungiamo la farina, portiamo a cottura, girando, fino a quando la farina forma una piccola schiuma nei bordi. Uniamo qualche cucchiaio di latte per diluirla e poi il resto del latte caldo. Con il frullatore ad immersione frulliamo per sciogliere tutti gli eventuali grumi e portiamo a cottura, circa 10 minuti, fino a quando si addensa.  

sabato 12 maggio 2012

Pollo allo Spiedo in Salsa BBQ

Pollo allo Spiedo in Salsa BBQ - http://cucinainmusica.blogspot.com/
Il Pollo, una carne molto presente sulle nostre tavole, qui è preparata con lo spiedo del forno, potendo questa preparazione è l'ideale da fare con le gligliate all'aperto, ma si presta bene anche alla cottura con la griglia del forno di casa nostra. La salsa gli dona un sapore unico e molto invitante.

La preparazione utilizza gli stessi ingredienti della ricetta BBQ Salsa Melassa e Bourbon con Barbecue di Costolette Marinatevaria la metodologia di cottura.

Ingredienti per 3 persone
3 cosce, complete di sovracoscia, di pollo
metà dose degli ingredienti della Marinata postata qui
tutti gli ingredienti della Salsa BBQ postata qui

Preparazione
Mettere a marinare le cosce di pollo da un minimo di 4 ore a tutta al notte.

Infilzarle sullo spiedo e se serve, bloccarla con uno stecco di legno per non farla scivolare quando ruota, (o allinearle sulla griglia) e spennellarle con la Salsa BBQ, far partire il nostro grill ed ogni 10 minuti, con l'aiuto di un pennellino, bagnare tutta la carne con la salsa (se cotta sulla griglia girare i pezzi di carne sottosopra).

Cuocere per circa 40 minuti (il tempo dipende dalla pezzatura della carne ma anche se il nostro pollo è di quelli ruspanti e con la carne bella soda).

Servire accompagnando la carne con la restante Salsa BBQ con Melassa e Bourbon.

venerdì 11 maggio 2012

Tajine di Pollo alle Olive e Limone Confit

Tajine di Pollo alle Olive e Limone Confit - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Un pollo "gustosissimo", anzi di più ....... anche il giorno dopo!

La preparazione prevede l'uso della pentola apposita “Tajine”, non la possiedo e preparo tutto con il saltapasta o wok e viene benissimo anche così.

Ingredienti per 5 – 6 porzioni
1,5 Kg di cosce di pollo (6 pezzi coscia e sovracoscia)
100 g di polpa di pomodoro (4 cucchiai colmi) o 2 – 3 freschi, senza semi
1 bicchiere di acqua
e tutto il contenuto della marinata, dividendo la carne dal succo, dalla cipolla con gli aromi, separando le olive ed il limone confit, che utilizzeremo poi in momenti diversi durante la cottura.

Per marinare la carne
2 spicchi di aglio schiacciato
1 mazzetto di coriandolo fresco (in mancanza 1 cucchiaino di semi schiacciati con il mortaio)
1 mazzetto di prezzemolo fresco
2 cipolle medie affettate sottilmente
1 cucchiaino di curcuma
1 pezzetto di zenzero fresco (o 1 cucchiaino in polvere)
1 limone useremo le zeste e il succo
70 g di olive verdi in salamoia
1,5 limoni canditi (citron confit)
½ bicchiere di olio d'oliva
1 cucchiaino di paprika
4 pistilli di zafferano (o 1/3 di cucchianino di zafferano)
¼ di cucchiaino di peperoncino (dolce)
1 bicchiere di acqua
pepe

Preparazione marinata
Pulire il pollo e dividere le cosce dalle sovracosce.
Preparare un contenitore per mettere il pollo a marinare per qualche ora (o tutta la notte).
Metteremo tutto insieme: tagliare tutte le verdure, affettare la cipolla, unire alla carne, aggiungere 1 bicchiere di acqua. Coprire e lasciare a marinare per alcune ore coperto (già dopo 4 ore la carne è ben insaporita).

Preparazione pollo
Dividere la carne dal succo e dalle verdure: filtrare con un colino separando il pollo, dal succo della marinata, dalla cipolla e le sue verdure, dal limone candito con le olive, li useremo in 4 momenti diversi.

Mettere il pollo a dorare in un tegame con poco olio, circa 15 minuti.
In un secondo tegame far dorare la cipolla e quando è appassita aggiungere il pomodoro, cuocere per 10 minuti insieme poi aggiungere il pollo, tutto il succo della marinata, 1 bicchiere di acqua, e proseguire la cottura per 20 minuti.

Di tanto intanto girare la carne e controllare che non manchi il liquido di cottura (nel caso aggiungere dell'acqua).

Negli ultimi 10 minuti di cottura aggiungere le olive ed il limone confit che avevamo tenuto separato. Servire con il couscous.


Citrons confits au sel - Si conservano per anni.


Tajine di Pollo alle Olive e Limone Confit - http://cucinainmusica.blogspot.com/
Ingredienti:
2 limoni meglio se biologici
sale grosso
volendo si può aromatizzare, in questo caso unire le spezie al sale: coriandolo in semi, pepe in grani, alloro, chiodi di garofano, aglio,

Preparazione:
Aprire i limoni in 4 spicchi, lasciando unita una parte, aprire a fiore e riempire di sale, accostare e infilare in un boccaccio di vetro, fare lo stesso con il secondo limone.

Di tanto in tanto scuotere il barattolo per ridistribuire il sale.
Se vogliamo prepararne di più possiamo sempre fare dei barattoli piccoli, dopo il primo mese i limoni saranno più molli e li possiamo riunire in un solo contenitore più grande.
Datare il barattolo, si possono iniziare ad usare già dopo un mese.

Fonte M.me Monica e Safa

Dopo 8 anni 03/2002 , dopo 1 mese: preparato in 4 vasetti da 2 e poi riunito in uno grande

Tajine di Pollo alle Olive e Limone Confit - http://cucinainmusica.blogspot.com/ 

lunedì 7 maggio 2012

Pasta con Sugo di Salsiccia e Funghi

Pasta con Sugo di Salsiccia e Funghi - http://cucinainmusica.blogspot.com/  

Acquistare un prodotto di buona qualità (usiamo la salsiccia che prepara personalmente Franco, il macellaio della “nostra boutique della carne”, che utilizza carni selezionate), altrimenti mangeremmo solo del grasso!


Ingredienti
210 g di pasta
150 g di salsiccia
1 cipollotto
2 foglie di salvia
2 foglie di basilico
1 rametto di rosmarino
150 g di polpa di pomodoro
10 funghi coltivati
2 rametti di prezzemolo
2 cucchiai di olio d'oliva
½ bicchiere di vin santo (o altro aromatizzato)


Preparazione salsa
Tagliare la salsiccia a pezzettini, tritare il cipollotto e mettere nella pentola a pressione con olio d'oliva e gli aromi.
Far cuocere circa 5 minuti e aggiungere il vino, farlo evaporare, poi aggiungere il pomodoro ed il basilico e cuocere ancora per 15 minuti.
A fine cottura aggiungere il prezzemolo tritato e i funghi trifolati, condire la pasta, cospargendo il piatto con una generosa spolverata di formaggio grana.

Preparazione funghi
Nettare i funghi e tagliarli a fettine.
Ungere una pentola (meglio se il wok o una di ghisa) e riscaldare l'olio. Unire i funghi e cuocerli a fiamma vivace, allargare i funghi sul bordi lasciando vuoto il centro dove si forma il liquido (consentendo all'acqua di evaporare velocemente, altrimenti si crea quel fondo acquoso che rende molliccio il fungo). Bastano pochi minuti, cospargere di prezzemolo e spegnere il fuoco.

Si possono utilizzare così come contorno oppure unire ad un sugo o farcire una pizza.

Salsiccia con le Patate

Salsiccia con le Patate - http://cucinainmusica.blogspot.com/


Una pietanza economica e molto facile da fare con un unico accorgimento: acquistare un prodotto di buona qualità (noi l'acquistiamo da Franco, la nostra "boutique della carne", il nostro macellaio la prepara con carni selezionate e aromatizzata al finocchio), altrimenti mangeremmo solo del grasso!

Ingredienti
600 g salsiccia tagliata a tocchetti e bucherellata
6 patate medie pelate e tagliate a grossi pezzettoni
1 cipollotto fresco (o 1 cipolla)
1 bicchiere di vin santo (o altro vino aromatizzato o liquoroso)
60 g di polpa di pomodoro (o 2 pomodori freschi privati dei semi)
2 cucchiai di olio
1 bicchiere di brodo di carne oppure acqua ed estratto
Aromi: 3 foglie di basilico, 4 chiodi di garofano, 1 rametto di rosmarino, 1 foglia di alloro.
A fine cottura poche foglie di prezzemolo

Per la cottura usiamo la pentola a pressione.

Preparazione
Mettere nella pentola l'olio e gli aromi spezzettati, unire la salsiccia e cuocere per circa 15' minuti dal sibilo della pentola a pressione. Unire le patate, il pomodoro, il brodo (o estartto e acqua) e cuocere ancora per 10 – 15 minuti.

A cottura ultimata verificare se manca di sale (non lo abbiamo messo volutamente all'inizio perchè la preparazione risulta già saporita), unire il prezzemolo tritato e servire.

. - . - .
Un'alternativa veloce e cuocerla alla griglia arrotolandola a spirale fermandola con uno stecco di legno. 
Qui servita con le Patate Hasselback.

Salsiccia alla Griglia - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Ricetta di Horas

sabato 5 maggio 2012

Pasta della Cinzia (al ragù bianco)

Pasta della Cinzia (al ragù bianco) - http://cucinainmusica.blogspot.com/
Alcune nostre ricette sono una tradizione di famiglia, altre, come questa, lo diventano.

L'amica della nostra “cucciola” ha sperimentato questa ricetta, che ha mangiato a Trastevere, nella sua recente vacanza a Roma. Le è così piaciuta che ha deciso di prepararla ai suoi amici, che hanno gradito e deciso di proporla in famiglia; che dire l'abbiamo apprezzata anche noi per la semplicità degli ingredienti e la sua economicità, tanto che è entrata di diritto nell'elenco delle ricette di famiglia.

Questa preparazione risulta interessante anche perché consente di anticipare la preparazione del condimento e di cuocere all'ultimo momento la pasta: ideale se abbiamo ospiti.

Ingredienti
180 g di pasta fresca “maltagliati” (noi abbiamo usato i garganelli)
150 g carne trita scelta di manzo (o maiale o salsiccia o un mix)
3 zucchine tagliate a julienne
3 carote tagliate a julienne
1 pezzo di porro (circa 10 cm)
2 foglie spezzettate di alloro
1 rametto di rosmarino
1 panetto da 80 g di formaggio Philadelphia classico (o panna)
1 ½ bicchiere circa di brodo vegetale
2 – 3 cucchiai di olio d'oliva
½ bicchiere di vino bianco con 1 cucchiaio di brandy

Preparazione
Mettere a cuocere la carne con poco olio, il porro tagliato sottilmente, il lauro e il rosmarino.
Nel frattempo preparare la verdura tagliata a julienne e tenerla separata.

Quando la carne è rosolata sfumiamo con il vino bianco.

Uniamo il brodo vegetale e portiamo a cottura la carne (circa 30 minuti). Al termine uniamo le carote tagliate, facciamo cuocere per 3 – 4 minuti, poi uniamo le zucchine e proseguiamo la cottura ancora per 2 – 3 minuti; quando la zucchina è cotta spegniamo il fuoco.

Cuociamo la pasta al dente e sgoccioliamo.

Ora uniamo il formaggio al sugo di carne e verdure e poi uniamo la pasta sgocciolata, la giriamo insieme per un minuto e serviamo.

martedì 1 maggio 2012

Ciambella farcita alla Pera Sciroppata


Ciambella farcita alla Pera Sciroppata - http://cucinainmusica.blogspot.com/

Una deliziosa torta per la colazione.
Questa Ciambella è preparata con una confezione di frutta sciroppata, utilizzando sia la frutta che il suo succo e trae ispirazione (con alcune modifiche) dalla Torta proposta da “stella di vega” del Forum ChefChef che l'ha realizzata con il succo di frutta comunemente venduto nei supermarket.
E' possibile variare la farcitura con tutti i gusti che ci possiamo immaginare, oppure con il succo d'arancia fresca.

Ingredienti
3 uova
150 g di zucchero semolato
200 g di farina 00
1 bustina di lievito
70 g di olio di semi (1 bicchierino di plastica del caffè della macchinetta)
85 g di succo di frutta a scelta (1 bicchierino di plastica del caffè della macchinetta)
la scorza di un limone (o arancia se usiamo il suo succo)
1 pizzico di sale
½ chucchiaino di bicarbonato

Per la farcitura
150 – 200 g di succo di frutta
30 – 50 g di zucchero di canna
1 cucchiaio colmo di farina

NB.: per questa realizzazione ho utilizzato una confezione di pera (scatola da 411 g e 230 g di prodotto sgocciolato) ed il suo sciroppo.

Preparazione Ciambella
Per prima cosa battere le uova con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso e chiaro.
Setacciare la farina con il lievito, il sale, il bicarbonato e la scorza di limone.
Miscelare l'olio con il succo di frutta.
Aggiungere la miscela di liquidi e quella di farina, alternandoli, al composto di uova.
Inburrare una tortiera e infarinare (qui ho usato delle briciole di torta fatta in precedenza).
Preriscaldare il forno e infornare a 180°C – ventilato per circa 30 minuti.
A cottura ultimata far raffreddare e tagliare nel mezzo per la farcitura.


Preparazione farcitura
Aggiungere allo zucchero la farina e amalgamare, poi aggiungere il succo, poco per volta, e amalgamare poi portare a cottura fino a quando è divenuto denso.

Assemblaggio
Stendere la crema sulla metà della torta tagliata nel mezzo, unire, volendo, la frutta tagliata a fettine sottili (o farne una purea con il mixer) e coprire premendo leggermente per far aderire.
Cospargere con zucchero a velo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...