lunedì 8 novembre 2010

TORTA RUSTICA e PASTA FILLO

TORTA RUSTICA di PASTA FILLO
http://cucinainmusica.blogspot.com/
 E’ da parecchio tempo che ho acquistato un libro di cucina Greca, scritto in lingua Italiana (Le migliori Ricette Tradizionali della CUCINA GRECA – Ed DIMITRI HAITALIS, ATHENE), e più volte negli scorsi anni ho guardato le ricette ma poi, il tempo, il lavoro, la voglia, ecc.., alla fine è ritornato nello scaffale della mia libreria. Recentemente, bloggando qua e la, ho avuto modo di incrociare molte ricette di questa bellissima terra e mi sono ricordata di questo libro che sono andata a rispolverare. Ora il tempo c'è, il lavoro inizia ad essere un ricordo, e la voglia, bè quella a fasi alterne si affaccia e allora …..

La specialità che fino ad ora ho sempre trovato più complicata da realizzare è la Pasta Fillo o Phyllo ed è da qui che ho voluto iniziare; ho trovato anche una ricetta con una torta rustica, che nel ricettario è chiamata Spanakotiropitakia, agli spinaci, verdura che io non posso mangiare, e che ho provato a sostituire con le erbette; ho introdotto anche altre piccole varianti nella lavorazione ma, il risultato finale, è sicuramente apprezzabile.

Per la Torta Rustica alle Erbette.
Ingredienti:
300 gr di pasta Fillo
1 kg di erbette lessate in poca acqua e sgocciolate
1 cipollina (o 2 cipollotti freschi)
10 cm di cima tenera di un porro (se si usano i cipollotti non metterlo)
400 gr di formaggio Feta (si può tagliare con un pochino di ricotta di pecora)
3 uova sbattute
½ bicchiere di olio d'oliva
½ bicchiere di latte
spezie: aneto e noce moscata
sale e pepe

Per la Pasta Fillo.
300 gr di di Farina 0 (ho usato farina “0” con proteine al 13% - Carrefour) (o 2 Cup)
1 cucchiaio da tavola di aceto bianco
1 cucchiaio da tavola di olio d'oliva
il succo di mezzo limone
100 gr di acqua piuttosto calda al tocco delle dita (o ¾ di Cup)
1 pizzico di sale fino
farina per il tavolo di lavoro
olio d'oliva per ungere il contenitore
1 tazzina di latte

Miscelare tutti gli ingredienti in una scodella, lavorare per una quindicina di minuti. L'impasto deve risultare morbido, se serve aggiungere ancora poca acqua. Coprire con pellicola e riporre in frigorifero, in un contenitore leggermente unto d'olio, per 24 ore . Per la lavorazione ho usato il Kichenaid passando la pasta dal numero 1 al numero 7. Al termine spennellare la superficie della pasta con dell'olio per tenerla morbida fino al momento dell'uso. 


 Preparazione Torta Rustica

Cuocere le erbette e farle sgocciolare. In una padella far soffriggere la cipolla tagliuzzata, il porro, quando è appassita la verdura aggiungere le erbette tagliuzzate, aggiungere le spezie, un pizzico di aneto e uno di noce moscata, cuocere alcuni minuti per far asciugare un pochino la verdura. A parte tagliare a pezzettini la Feta, sbattere le tre uova condite con sale e pepe. In una teglia, unta con poco olio, stendere la pasta incrociando i lembi della pasta come da foto, mettere due strati sovrapposti sul fondo e, ad ogni striscia di pasta passare dell'olio d'oliva aiutandosi con un pennello. Aggiungere uno strato di verdura, unire il formaggio e cospargere con le uova, coprire con altra pasta e ripetere sino ad esaurimento degli ingredienti. Da ultimo sollevare i lembi laterali, per chiudere la torta, così da non far uscire il ripieno. Nell'ultimo strato aggiungere un pochino di latte per mantenere l'umidità dell'impasto durante la cottura. Mettere un coperchio di carta stagnola, sollevato dall'impasto con degli stecchini di legno (quelli degli spiedini vanno bene), altrimenti si attacca. Cuocere coperto per 30 minuti in forno preriscaldato, a 180 °C, Scoperchiare e cuocere ancora per 15 minuti fino a doratura.

Torta Rustica e Pasta Fillo
http://cucinainmusica.blogspot.com/
Tag: Torta Rustica, Feta, Pasta Fillo, Pasta Phyllo, Cucina Greca, Spanakotiropitakia,           Phylo Pastry, Feta Cheese, Greek Cuisine, Spanakotiropitakia,


Stampa la ricetta

8 commenti:

Cranberry ha detto...

Ho molte ricette che non ho mai fatto perchè c'era la pasta fillo.
Proverò a farla con la tua ricetta, ma toglimi una curiosità, quando la passavi alla macchina della pasta si rompeva o è lavorabile?Stile fettuccine?

Giulia ha detto...

@ Cranberry, grazie per la visita. Si la pasta è lavorabile, purtroppo le foto sono orrende, la mia macchina è caduta e la riparazione, mah, forse conveniva buttarla. In ogni caso la pasta si lavora bene, io per timore ho messo un pò troppa farina sul rullo, non serviva; mentre alla fine (7°giro) occorre spennellarla con l'olio per mantenerla morbida fino al suo uso. NB. la prima parte io l'avevo già usata un giorno prima per il dolce (budino all'arancia), ho confezionato i cestini. Quella che è rimasta l'ho lavorata la mattina dopo! era ancora perfetta! Aspetto le tue ricette, buon lavoro! saluti Giulia.

alialexa2006 ha detto...

mi piace tantissimo questa ricetta...complimenti...un bacio

anila ha detto...

Ciao Giulia :)
Mi piace particolarmente questa ricetta perché la fa anche mia mamma...ed è buonissima direi.
Spero di vederti domenica.un abbraccio.

Giulia ha detto...

@ Anila Grazie. Ti rispondo con email ciao Giulia

Federica ha detto...

caspita che bontà!!

Anna Maria ha detto...

Io so che per fare la pasta fillo occorre farina manitoba, acqua, sale e olio. Ricetta russa.

Le Tre Line ha detto...

Wow che torta rustica golosa.... e poi con la pasta fillo!!!
Noi abbiamo proposto una rustica un pò diversa con carciofi, prosciutto cotto, fontina e pasta brisè....

Se ti va di dare un'occhiata ti lascio il link al post:

http://onlineonlove.blogspot.it/2013/01/torta-rustica-ai-carciofi.html

New Followers

Lina D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...